Via Alberoni 49/a 48100 Ravenna (Ra) - Tel e Fax 0544 34410 - e-mail: info@mosaicisonori.it
Chi siamo

La Mosaici Sonori è una cooperativa di produzione e servizi musicali nata nell’estate del 2000 dall’incontro di tre musicisti – soci fondatori – unita dall’unanime intento di creare una società che potesse organizzare la loro attività artistica e che potesse essere di aiuto per tutti coloro che avessero bisogno in ambito artistico-musicale.

 

Il nome Mosaici Sonori nasce come tributo alla città in cui abbiamo sede e lavoriamo principalmente, città unanimemente riconosciuta quale capitale mondiale del mosaico bizantino e come tutti i mosaici composto da centinaia di tessere multicolore. L’aggettivo “sonori” indica l’aspetto musicale di ogni “tessera-concerto” che nella loro unicità e diversità formano il tutto che ci caratterizza ed identifica.

 

La Mosaici Sonori si occupa principalmente di musica classica, gestendo e coordinando diverse formazioni: duo, trio quartetto, quintetto fino all’orchestra sinfonica, avvalendosi di musicisti di primissimo livello.

 

Dalla Cooperativa Mosaici Sonori nasce l’Ensemble Mosaici Sonori, una formazione cameristica eclettica che si avvale di una nucleo fisso di musicisti al quale si aggiungono di volta in volta altri strumenti.

 

Il repertorio affrontato dall’Ensemble, in particolare in forma di quintetto, svaria dal periodo barocco per arrivare fino alla musica contemporanea sulla quale si sta facendo un approfondito lavoro di ricerca.

 

 L’Ensemble ha partecipato a diverse manifestazioni musicali, esibendosi  in Emila-Romagna con concerti al “Teatro Alighieri” di Ravenna, al “Teatro Goldoni” di Bagnacavallo, al “Museo Nazionale” di Ravenna, in occasione dei “Pomeriggi Musicali”, a “Palazzo Rasponi”, “Palazzo Milzetti” a Faenza;  e in diverse città Italiane come a Milano “Villa Borromeo”, a Bologna “Abbazia di Monteveglio”, Modena, Mantova, Pescara “Museo Nazionale di arte contemporanea”, Roma “Basilica di Sant’Apollinare”, Vicenza  ecc.

 

E’ stato invitato dall’Associazione Angelo Mariani di Ravenna alla rassegna “Giovani in musica” presso il Teatro Alighieri di Ravenna nel 2005, 2006, 2007 e 2009 con programmi espressamente incentrati sulla musica del ‘900; ha partecipato alle rassegne i “Concerti del Mare” e “Pievi in Musica” e in diverse altre occasioni riscuotendo grandi apprezzamenti da parte del pubblico.

 

Ha collaborato con la Compagnia Teatrale “Fanny & Alexsander” che li ha visti impegnati in una tournèe che ha toccato importanti Teatri di tradizione Italiani come il “Teatro Comunale” di Ferrara, “Teatro Alighieri” di Ravenna, “Teatro Paladium” di Roma, “l’Italienischer Theaterherbst” di Berlino.

 

Nel 2010 l’Ensemble è stato impegnato in un progetto in collaborazione con la compagnia teatrale Drammatico Vegetale di Ravenna Teatro,  la realizzazione di una versione del tutto originale della favola in musica “Babar l’Elefantino”  di F.Poulenc con due attori narranti, teatro delle ombre e musiche dal vivo che ha ottenuto grandissimo successo con una trentina di repliche, dedicate sia a bambini che ad adulti, su tutto il territorio regionale.

 

 

 

Fiore all’occhiello della Mosaici Sonori è l’Orchestra Alighieri di Ravenna, nelle versioni da camera e lirico-sinfonica, spazia dai 15 agli 80 musicisti e si è distinta in questi anni accompagnando personaggi quali il soprano Katia Ricciarelli, Chiara Taigi, i Tenori Nicola Martinucci, Pietro Ballo, Alessandro Safina, Fabio Sartori, cantanti quali Lucio Dalla, Emji Stewart, Gino Paoli, Serena Autieri; ha partecipato a spettacoli presentati da Pippo Baudo, Fabrizio Frizzi, Paola Saluzzi con la presenza di artisti quali Mogol, Manuela Arcuri, Ivano Marscotti, Luca Barbareschi, Nino Frassica, Tullio Solenghi ed ha effettuato registrazioni per la Sony Music Messico.

In formazione cameristica, l’Orchestra “Alighieri” si è distinta nella realizzazione del Gloria e del Magnificat di Vivaldi per soli coro e orchestra, nel Magnificat di Cimarosa per coro e orchestra, nei concerti di Haendel per organo ed orchestra, nella Messa dell'Incoronazione di Mozart per soli coro e orchestra e nell’accompagnamento di diversi cori lirici e polifonici sia nel repertorio sacro che profano.

 

Nel  2005 si è esibita al Teatro Alighieri di Ravenna ospite dell'associazione Angelo Mariani, è stata protagonista del concerti di Natale a Ravenna nel 2004 e dei concerti di Pasqua 2004, 2005, 2006 e 2007 presso il Duomo di Faenza e nel 2008 presso la Basilica di Sant' Apollinare nuovo di Ravenna.

 

Nel 2008 è stata protagonista dell'allestimento in collaborazione col coro della Polifonica di Ravenna dell'opera Madrigalistica Tragicomica Amfiparnaso di Orazio Vecchi a Spilamberto e presso il Teatro Comunale di Russi.

 

Nel 2009 assieme all' Associazione Polifonica "Ludus Vocalis" e all' Associazione "Ravenna Antica" ha intrapreso un percorso di ricerca sugli autori ravennati di musica sacra che ha portato alla realizzazione di una pubblicazione con allegato un CD registrato presso la Basilica Bizantina di San Vitale in Ravenna.

 

Nel 2010 l' Orchestra è stata protagonista della ripresa dell'opera storico-pastorale Il Diavolo in Giardino di Franco Mannino presso il Teatro Valle dei Laghi di Vezzano (TN) sotto la direzione del Maestro Gioachino Trovato e della realizzazione del Requiem di Rutter assieme al coro e ai solisti dell' Associazione polifonica "Ludus Vocalis" presso la Basilica di San Francesco per Ravenna Festival e presso la Chiesa di Gesù Redentore a Modena nella rassegna i Luoghi Sacri del Suono.

 

Nella primavera 2011 vi è stato l'allestimento di Traviata di G. Verdi presso l' Auditorium Comunale di Nova Milanese diretti dal Maestro Giulia Manicardi.

Dall’autunno 2011 a tutt’oggi, l’Orchestra Alighieri è protagonista dell’allestimento di Traviata di G. Verdi e di Elisir D’amore di G. Donizetti con la regia di Paolo Panizza e la direzione del Maestro Giulia Manicardi nel circuito ERT Emilia Romagna con rappresentazioni presso il “Teatro Nuovo” di Mirandola, il “Teatro Bonci” di Cesena, il “Palacongressi” di Rimini, il “Teatro Asioli” di Correggio.

 

La Cooperativa Mosaici Sonori collabora attivamente da diversi anni con istituzioni quali il Conservatorio di alta cultura musicale “G. Martini” di Bologna fornendo l’Orchestra per le attività formative della classe di direzione d’orchestra.

 

La Cooperativa Mosaici Sonori si occupa inoltre della organizzazione di rassegne e manifestazioni musicali come “Pievi in musica” dal 2002 al 2012; “Concerti del Mare” dal “2003 al 2012”; “Itinerari Organistici” dal 2005 al 2012”; “Marina Classica” dal 2007 al 2012” e alla direzione

 

 

MOSAICI DI NOTE

Presentazione progetto e programmazione triennale

 

Il progetto MOSAICI DI NOTE racchiude tutti i concerti e le rassegne organizzate dalla Cooperativa Mosaici Sonori nel corso dell'anno riunendo in un unico cartellone tutte le iniziative prodotte.

Questo progetto nasce alcuni anni fa, quando la produzione della MOSAICI SONORI è cominciata a divenire consistente e ci ha permesso di racchiudere tutte le iniziative proposte, dandone continuità e grande presenza sul territorio, in un’unica manifestazione.

Il titolo del cartellone MOSAICI DI NOTE richiama immediatamente il nome della cooperativa - MOSAICI SONORI - identificandone la genesi,   e rinvia al contenuto - NOTE - indirizzando il lettore all'argomento trattato: I tanti concerti, come piccole note-tessere, unite assieme per completare il mosaico finale della nostra produzione concertistica.

Si tratta di un cartellone di circa 40 concerti di musica classica che si svolgono in ambito provinciale, suddivisi in rassegne tematiche legate al territorio e a precisi periodi dell'anno.

Si inizia con la rassegna PIEVI IN MUSICA, che ha raggiunto l'undicesima edizione e che lega l'aspetto musicale alla scoperta o riscoperta di preziose perle architettoniche e spirituali come le Pievi Romaniche che arricchiscono il nostro territorio. Si crea un itinerario di otto appuntamenti partendo dal mese di maggio con la chiusura alla fine di giugno toccando luoghi quali le Pievi Romaniche di Campiano, Godo di Russi, San Pietro in Trento, Pieve Corleto, Pisignano, Filetto, Brisighella, Bagnacavallo con brevi visite guidate ai luoghi in collaborazione con  la Cooperativa CAPIT di Ravenna ,i parroci, le proloco e i comitati cittadini.

Appena terminato il primo appuntamento si comincia con la rassegna I CONCERTI DEL MARE, giunta alla ottava edizione,  dove per tutto il mese di luglio lungo il litorale ravennate, da Casal Borsetti a Marina Romea, Porto Corsini, Marina di Ravenna, Punta Marina, Lido Adriano, Lido di Dante (tutti i lidi ravennati) si eseguono undici concerti di musica classica arricchendo la proposta culturale offerta ai turisti e agli abitanti delle località balneari. Tutte le attività si svolgono in stretta collaborazione con le Pro Loco di ogni località ed in collaborazione con la Cooperativa CAPIT di Ravenna.

Sempre nel periodo estivo, fra luglio e agosto, a Marina di Ravenna si svolge la terza rassegna, MARINA CLASSICA, che giunta alla quinta edizione, propone quattro concerti presso l'affascinante location dei circoli velici ravennati straordinariamente aperti a tutto il pubblico, con concerti all'aperto sotto le stelle e la luna piena, con programmi espressamente dedicati all'occasione e il concerto del 23 luglio dedicato al patrono ravennate Sant'Apollinare.

Terminato il periodo estivo, inizia la quarta rassegna, ITINERARI ORGANISTICI, giunta alla settima edizione. Questa rassegna, dedicata all'organo, si propone di presentare al pubblico, dopo una paziente ricerca, un itinerario fra alcuni degli strtumenti più importanti dal punto di vista storico-organarico che impreziosiscono il nostro territorio presentandoli in forma di concerto con programmi che prevedono al centro sempre l'organo ma che dialoga con altri strumenti, voci, coro, orchestra. Si toccano le località di Ravenna, Faenza, Lugo, Bagnacavallo,  Cervia, Mezzano, Bagnara di Romagna, Sant'Alberto con presentazione storica degli strumenti.

Nel mese di dicembre si svolge poi la rassegna NOTE DI NATALE, una serie di concerti dedicati al Natale con la presenza di ensemble strumentali, coro di voci bianche e polifonici, cantanti solisti  che si svolgono in città e nella località limitrofe.

Trasversale nel corso dell'anno è l'ultima rassegna nata, MUSICA E SPIRITO, che ha prodotto la nascita in seno alla Basilica di San Francesco in Ravenna della Cappella Musicale della Basilica di San Francesco con lo scopo di approfondire il repertorio sacro liturgico e paraliturgico, strumentale e vocale, accompagnando l'anno con appuntamenti speciali bimestrali e nei tempi liturgici forti con concerti e meditazioni guidate.

Tutti questi concerti sono gratuiti con entrata ad offerta libera e finora sono stati realizzati grazie al sostegno di collaboratori, sponsorizzazioni private e sporadiche contribuzioni pubbliche.

Tutti i concerti si svolgono sul territorio della provincia di Ravenna e toccano molto spesso località che non sono oggetto di queste manifestazioni contribuendo alla diffusione della grande cultura musicale italiana, facendo rivivere luoghi e strumenti spesso dimenticati e creando una rete di appuntamenti che unisce gli appassionati quanto i neofiti, gli adulti e i giovani, i professionisti e i puri amatori.

Grande attenzione viene rivolta alla direzione artistica e alla presentazione dei programmi che sono sempre consoni ai luoghi in cui si svolge la manifestazione, con la presenza di professionisti di chiara fama provenienti da tutto il territorio nazionale e da bravissimi artisti locali che trovano in queste esibizioni la possibilità di mettersi in luce e farsi conoscere dal grande pubblico. I programmi sono sempre vari, sia dal punto di vista degli organici presentati che dei periodi storici - che spaziano dal barocco al contemporaneo - offrendo al pubblico la possibilità di ascoltare sonorità inusuali, vedere da vicino e toccare anche strumenti particolari.

Molti di questi appuntamenti sono diventati nel tempo un punto di riferimento per le località che li ospitano e sono attesi di anno in anno come veri e propri eventi attorno ai quali vengono organizzate altre attività o vengono valorizzati come momento centrale e culturale in manifestazioni locali già in essere.

Tutte le rassegne hanno un grande seguito di pubblico che apprezza lo stile e il linguaggio comunicativo che caratterizza come segno distintivo la MOSAICI SONORI; grande collaborazione e stima reciproca si è instaurata in questi anni con le realtà locali e le istituzioni  che hanno collaborato con noi. 

Il progetto MOSAICI DI NOTE è in continuo evolversi; ogni anno si è ampliato, aumentando il numero di concerti, di luoghi frequentati e di collaborazioni private ed istituzionali. Per le edizioni 2012, 2013 e 2014 si stanno già valutando alcuni luoghi di notevole interesse e sono in corso alcuni approfondimenti che sicuramente porteranno i frutti sperati.

 






Newsletter
Desideri ricevere il programma delle rassegne musicali e dei concerti direttamente sulla tua casella di posta elettronica? inserisci qui sotto il tuo indirizzo eMail
 
You need to upgrade your Flash Player.